Logo Case della Memoria

ITALO ZETTI - Marliana (PT)

Questa piccola casa-museo, di proprietà della Fondazione Italo Zetti, ha sede sulla circonvallazione del paese, in bella posizione panoramica, in un antico edificio (subito riconoscibile dalla meridiana dipinta in facciata) che è chiamato “Cappellania” perché in passato fu l’abitazione di un Cappellano . Il suo nucleo più antico ha origini tardo-medioevali; nei sec.XVI e XVII fu ampliato con l’aggiunta dei locali al primo piano e più tardi di un ampio sottotetto adibito a granaio dai nuovi occupanti: gente del paese che l’abitarono fino a circa gli anni 50 del secolo scorso. Poi fu abbandonato. Sempre più degradata, la Cappellania fu usata a lungo come ovile e ricovero di attrezzi, fino a quando, nei primi anni ‘70, fu acquistata dai coniugi Zetti per farne la loro casa di campagna. I restauri durarono a lungo. Dopo la morte di Italo, la vedova continuò ad abitarla e ne sistemò l’arredo così com’è nello stato attuale. Esso è completato non solo dalle molte opere di Italo Zetti (Firenze 1913 - Casore del Monte 1978) che fu pittore e incisore-xilografo fra i più noti del secolo scorso, ma anche da una cospicua e variata collezione di vetri, ceramiche, e altri manufatti di varia epoca e valore appartenuti alla famiglia. Nel destinarla a Casa della memoria, Bianca Maria Zetti Ugolotti ha voluto conservare per le generazioni più giovani non solo il ricordo del marito , ma anche della xilografia, antica e nobilissima tecnica dell’incisione su legno oggi poco praticata. Nonostante i lavori di ristrutturazione la Cappellania nel suo insieme conserva l’antico aspetto e l’arredo, molto vario, conferisce a ogni ambiente un’atmosfera particolare.Nei locali a pianoterra sono visibili foto della vecchia Casore, ceramiche, rami, utensili domestici e altri oggetti rustici di vario uso e provenienza. Al primo e secondo piano ancora manufatti d’artigianato e gusto popolare, come bambole, figurine di presepe e un bel timone di carro agricolo romagnolo del primo Novecento; ma anche artigianato “colto” quali mobilio, vetri e porcellane antichi, e molte creazioni di artisti contemporanei, quali i quadri di Giuliano Zetti (Firenze 1911- 1984) fratello di Italo, le ceramiche di Candido Fior,Goffredo Gaeta, Guido Gambone,Alfredo Gioventù, Rolando Hettner, Patriciu Mateescu, Fausto Melotti, le sculture di Renato Bassoli e di Antonio Siri, i vetri di Flavio Poli, Vinicio Vianello e Tapio Wirkkala. Prevale,naturalmente, la presenza di Italo Zetti. Di questo artista sono esposti un gran numero di xilografie, quadri, disegni, ceramiche e un centinaio di matrici lignee con i relativi utensili per inciderle. Per un ulteriore approfondimento sulla sua attività di incisore e le varie tecniche xilografiche, merita una visita Casa Severina, adiacente alla Cappellania, dove è stata ricostruita un’antica stamperia ed è esposta una preziosa raccolta di ex libris dello stesso Zetti e di altri artisti. Uno spazio vi è stato riservato per mostre temporanee allestite durante i mesi estivi. Per finire, nella vicina Casa Pasqualina pure di proprietà della Fondazione, è visibile un caratteristico essiccatoio per le castagne o metato, l’unico rimasto della vecchia Casore.
Italo Zetti - Informazioni
Indirizzo
via Trieste 1
Casore del Monte (frazione di Marliana) Pistoia

ORARIO:
La casa a tempo indeterminato non è visitabile, in attesa di personale di custodia

Sito internet
Link sito

E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Rassegna stampa
Banner Expo 2015
Banner Memoria
Custom
Banner Alluvione
Custom